TIME MANAGEMENT – PARTE I

Vi è mai capitato, nel lavoro o nella vita di tutti i giorni, di avere talmente tante cose da fare da non sapere da che parte cominciare? Con il rischio, alle volte, di non riuscire a portare a termine tutte le cose che si sarebbero volute fare? La gestione del nostro tempo è qualcosa di davvero importante e, soprattutto al giorno d’oggi che siamo oberati tra impegni, faccende e commissioni, riuscire a ottimizzarlo ci rende la vita più semplice. Il termine usato in letteratura per indicare questa “capacità organizzativa” è quello di time management, che denota un processo di pianificazione e organizzazione che permette di ottimizzare il nostro tempo e quindi di riuscire a svolgere al meglio tutte le attività che ci prefissiamo. Se ad alcune persone strutturare la giornata in maniera ordinata ed efficace viene facile, altre rischiano di perdere più tempo ad organizzare gli impegni piuttosto che dedicarvisi completamente. Un aspetto fondamentale per la pianificazione delle attività giornaliere è quello di averle ben fissate nella mente. Come fare? Una modalità semplice e funzionale consiste nello stilare una lista delle cose da fare, la cosiddetta “to do list”, che prevede innanzitutto il riconoscere e il definire le priorità, per poi proseguire con le attività meno urgenti o meno importanti. In questo modo, il semplice spuntare le attività una volta che vengono portate a termine, aumenterà il nostro senso di soddisfazione grazie anche all’impatto visivo che ci permette di contare un numero minore di attività restanti. Attenzione però: la to do list non considera la gestione dell’imprevisto che, sulla base del livello di urgenza, necessiterà di venire inserito tra le cose da fare della giornata.  [leggi tutti gli Articoli]

Camilla Tombetti

camillatombetti@gmail.com

 

 

Leave a Reply