620*80    VUOI QUESTO SPAZIO?

L’antico Firewall anti Meritocrazia

repa

 

 

 
 
 
 
 
 
firew2
Ho casualmente incontrato un sito molto interessante già a partire dal nome: Meritocracy Party. Nonostante la mia difficoltà a leggere l'inglese, i primi concetti che emergono risultano condivisibili; ad esempio, il nepotismo distrugge le pari opportunità, assumendo un valore schiacciante contro i meriti reali degli individui capaci per loro natura ma impossibilitati ad emergere. Ciò, anche a causa delle eredità multi milionarie dei pochi privilegiati, non permette all'umanità di crescere nel modo migliore, giusto e possibile, ma privilegia una ristrettissima elite, troppo spesso stolta e meschina, con beneficio di pochissimi e scapito di tutti. Sempre nel sito si trovano molteplici esempi dei sistemi utilizzati da una certa elite per mantenere i propri privilegi, dalle cariche politiche fino alla manipolazione dei media e molto altro. Tra gli auspici ed indirizzi della organizzazione vi è dunque di sensibilizzare le masse, di spronarle alla presa di coscienza, alla valorizzazione dei meriti reali e al contrasto di ciò che li oscura, come ad esempio le eredità e i nepotismi, due tra i peggiori avversari della meritocrazia.

Riflettendo su questi concetti e ponendomi nell'ipotesi di voler smantellare il sistema anti meritocratico che innegabilmente sta controllando grande parte del mondo (o forse proprio l'intero pianeta)  credo di aver intuito qualche piccolo barlume del suo meccanismo. E mi pare perverso.

Il vertice della … Piramide contiene la sorgente della "energia" necessaria a controllare tutti i singoli gradini, uno dopo l'altro, fina alla base, fino al "serbatoio" della gente che se non asservita a tale sistema auto protettivo non ha possibilità di risalire tali gradini.

Perchè non può? Perchè ogni singolo livello funziona come una serie insuperabile di un FIREWALL che funziona da migliaia di anni, dove ogni livello del firewall protegge i propri interessi e privilegi schiacciando e controllando il livello inferiore, e così facendo, protegge e serve il proprio livello superiore. Fino al vertice, troppo antico, occulto, alto ed intoccabile.

Grandi Banchieri, grandi Mercanti, Papi e vertici religiosi, Capi di Stato, partiti politici, cinema e informazione ecc., in tutte le Nazioni (unite e non unite) restano fissi nei vari livelli progressivamente inviolabili, utili al loro livello superiore, con privilegio e controllo sul livello inferiore. Morale, dalle radici parte la migliore linfa, ma l'albero non produce i frutti migliori per tutti.

Le eredità e i nepotismi non possono dunque venire abbattute dalla gente meritevole: troppi livelli di firewall superiori riusciranno sempre ad impedirlo, giù giù fino a dove si creano crisi, guerre e perfino rivoluzioni popolari (livelli medi) verso i leaders di Stato ed ai parlamenti (livelli bassi) dove si fanno o si bocciano le leggi.  Kennedy in America, ma anche Gheddafi in Libia, sono chiari esempi di ciò che accade appena prima di superare un medio livello del firewall, figuriamoci che accadrebbe più in alto: il sole, brucia.  

La sorgente di "energia potere" un tempo era l'oro e le terre (ma l'oro e tutti i beni materiali tendono a frazionarsi nelle successive eredità), mentre il debito è stato programmato per crescere, non per frazionarsi. L'energia che oggi alimenta e controlla l'intero firewall in cascata è il debito di tutti gli Stati e dei cittadini, il Potere al vertice è quello di creare il denaro dal debito, il tutto dal nulla, e usare questa inesauribile energia potere-denaro in cascata, livello dopo livello. Oggi, per quanto sia meritevole un singolo individuo, non può che scalare un qualche gradino di questo sistema firewall, finendo inevitabilmente per alimentarlo senza neanche accorgersene, lo voglia o no. 

Non potendo quindi di fatto intaccare le mega eredità ed i nepotismi, enormemente protetti già dai primi livelli bassi, la meritocrazia potrà progressivamente affermarsi, a mio parere, solo  se la gente troverà, produrrà ed userà un bene valore di scambio parallelo al denaro ufficiale. L'energia potere-denaro dall'alto calerà al salire di quella dal basso, poche generazioni frazioneranno inevitabilmente i mega poteri e anche le mega proprietà. 

Ora si tratta di identificare un bene reale, esattamente valutabile, comparabile, indispensabile ovunque, scambiabile, che tutti possano produrre e scambiare da soli per il proprio interesse. Questo bene, questa valuta mondiale reale, potrebbe essere proprio l'energia. (da fonti rinnovabili, ovviamente, o perfino da forze animali o fisiche) e la merce di scambio potrebbe essere il suo vettore migliore: l'aria compressa, vettore semplice, pulito, sicuro e facilmente trasformabile in energia dove e quando serve. L'unità di scambio sarebbe il valore reale del Kw-h, scambiabile con tutto e fra tutti, perfino con denaro ufficiale. (il concetto qui) 

A livello popolare, dove finisce va la grande parte del nostro denaro? Luce, gas, benzina …energia. Cosa serve per trasformare i prodotti della terra e le materie prime? Energia. 

Grande super eroe sarebbe quello che perfeziona il modo migliore per produrre e immagazzinare una "valuta reale" parallela. Otterrebbe un processo virtuoso più veloce di qualsiasi virus immesso nel firewall che ci domina da millenni, un virus più potente di ogni rivoluzione violenta, spesso abilmente pilotata ad alti livelli. Il denaro oggi è carta straccia, è un numero virtuale garantito solo dai nostri beni reali, noi siamo sotto ipnosi, dormiamo mentre ce li stanno portando via, tassa dopo tassa, mentre il debito cresce senza il nostro controllo. Infatti cresce la povertà dei più e la ricchezza di pochissimi, merito o no.

lego-pyramid

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply