realprosecco.it

Mario Monti ennesima denuncia per alto tradimento, truffa e abuso di ruolo preminente

 L’avv. Paola Musu, poi il cittadino Pierpaolo Noce, e il 2 gennaio 2013 il cittadino Domenico Longo, direttore della rivista l’Altra Voce, sporgono formale e circostanziata denuncia contro Mario Monti, alcuni suoi ministri e Napolitano per alto tradimento, truffa e abuso di ruolo preminente, v. i seguenti art. c.p.

241cp – attentato contro l’integrità, l’indipendenza e l’unità dello Stato;

270cp – associazioni sovversive;
283cp – attentato contro la Costituzione dello Stato;
287cp- usurpazione di potere politico;
289cp- attentato contro gli organi costituzionali;
294cp- attentato contro i diritti politici del cittadino;
304cp- cospirazione politica mediante accordo;
305cp- cospirazione politica mediante associazione;

Riassumendo quanto a seguito: se vale l’art.1 della Costituzione, (vale?)

in quanto la politica economica è la prima espressione della Sovranità e la Sovranità appartiene totalmente al popolo italiano, la destituzione di un governo ad opera di una organizzazione esterna (BCE) il cui statuto costitutivo prevede la totale auto immunità, vìola già qualcosina… e se ciò avviene senza il consenso diretto del Popolo, attraverso l’imposizione di una figura chiaramente legata al mondo della finanza speculativa (Mario Monti, uomo Goldman Sachs, Presidente Trilateral Europa, membro Bildelberg, ecc.) e tale personaggio segue “agende” e dictat esterni alla Repubblica e propri a tali organizzazioni, nel suo ruolo di Presidente del Consiglio, in totale stato di conflitto di interesse con i suddetti ruoli finanziari…  allora è  chiaramente ravvisabile un gravissimo reato.

Ecco la copia delle denunce presentate:

 

 

 

Leave a Reply