realprosecco.it

IL SITO INAIL COSTERA’ 25 MILIONI DI EURO

… 50 MILIARDI DI VECCHIE LIRE., scusate il francesismo… Cazzo. Ehi, Google e Facebook son partiti a $100…

Riporto un commento dal sito linkiesta, dove un utente malfidato esprime dei dubbi e un altro utente gli risponde: tu stai descrivendo una attivita’ criminale, finalizzata al furto di denaro di  tutti da parte di un partito politico, di cui dichiari di essere a conoscenza  nei dettagli…

Sono certo che con 25.000.000 di euro ci sarà nel sito una trasparente sezione bilancio che pubblicherà in minuzioso dettaglio tutte le specifiche e costi orari, stati avanzamento, acconti, fatture, incassi e destinazioni bancarie di ogni singolo centesimo di quella somma, sicuramente ben spesa. E altrettanto bene incassata, sapremo certamente da che aziende, che pubblicheranno sicuramente la loro prima nota, clienti e fornitori, specialmente esteri, movimenti bancari ecc.ecc. Così nessun malfidente potrà più azzardarsi a sospettare che vi siano fatturazioni e movimenti esteri per azzerare incassi, slavazzare e costruire il nero per qualche partito…

Gnànca parlàr.

 

Leave a Reply