realprosecco.it

Il divino spurgo della Pontificia rete fognaria

Un papa tedesco si dimette alla vigilia delle elezioni italiane,”stanco ed inadeguato” per ciò che prevede necessario al suo mandato. Mio Dio, ma che razza di guerra è in corso?

Parliamo di un monarca, sovrano assoluto che detiene i poteri legislativo, esecutivo e amministrativo di uno Stato, il Vaticano, e li amministra attraverso un governatorato.

La PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO, S.Em.za Card. Giuseppe Bertello, Presidente.


Dunque la responsabilità di ogni operazione economica e finanziaria, passata e in corso, sarà per un periodo in mano e responsabilità di un solo uomo, Tarcisio Bertone. 
Le dimissioni del papa però, se non ho capito male, azzerano il governatorato e rimettono ogni potere in mano al camerlengo, il cardinale che coprirà la fase vacante e allestirà il conclave fino al nuovo Papa e al nuovo governatorato. Un nuovo Cesare, un nuovo Senato.
Tra i molteplici indizi (o indici) di corruzione, ad esempio, a chi spetterà chiarire perchè lo Ior, Istituto per le opere di religione, in sostanza la banca del Vaticano, da circa un anno non è più cliente di banche italiane ed ha trasferito gran parte delle proprie attività finanziarie in Germania?

La mia opinione, anche viste ldiscutibili rotte fin qui tenute, è che questa volta non vedremo tracimare acque bianche neanche evitando il naufragio. 

 

 

 

 

2 comments to Il divino spurgo della Pontificia rete fognaria

  • anonima

    Credo che solo i neonati di 24 ore, cioé i cosidetti ‘nati ieri’ si accontentano delle motivazioni ufficiali. Io credo piu’ negli intrighi di palazzo dove
    il papa non é riuscito a prevalere o essere a capo di quelli che comandano. Ti diro’ di piu’, hanno detto che dopo il 28.2 lui resterà in Vaticano
    in un convento dismesso. Inoltre, suo fratello che è in Germania ha detto che non sa quando verra’ in Italia ??? (ti pare che normalmente uno non
    prenda il 1° aereo e vada subito dal fratello!!!), quindi, credo che di fatto Ratzinger diventi a questo punto OSTAGGIO del Vaticano e non lo lasceranno piu’ uscire fino a fine naturale (?) della sua vita perché hanno paura che racconti qualcosa.

    Forse ho troppa fantasia, ma l’esperienza (poca su tutto) mi mostra che solitamanete la realta è molto piu’ fantasiosa della finzione.

Leave a Reply