realprosecco.it

Il Colon irritabile è una diagnosi insulsa! Che cosa irrita il colon?

glutenNessuno lo sa curare, nessuno vuole chiedersi perchè il colon si irrita, quale sia la causa. Fin troppo spesso la vera  causa prima è il glutine.

Dopo un calvario infinito ti hanno diagnosticato un “colon irritabile”?  Ottimo, probabilmente ti hanno rivoltato come un calzino senza trovare danni gravi, nessuno è stato in grado di riportati a uno stato di salute soddisfacente, ti hanno imbottito di ogni farmaco immaginabile, ti hanno convinto che è una disfunzione nervosa o psicologica, che la tua peristalsi è frenata o accelerata per motivi funzionali, stai mantenendo professori e farmacisti cercando di tamponare i diversi sintomi nefasti dallo stomaco al …. all’ ano, e vivi costantemente irritato quanto e più del tuo colon.

“Deve imparare a conviverci, non c’è cura, solo farmaci per ridurre i sintomi. Lasci pure i primi 150 euro alla mia segretaria.”

Troppo spesso il colon irritabile è solo una diagnosi insulsa, falsa e inconcludente come incolpare lo stress, come dire: “il tuo intestino non ha ancora buchi evidenti, non ho idea del perchè non funzioni bene, torna quando si sarà un po’ marcito così te ne taglio via qualche pezzo e speriamo bene. Nel frattempo vai di calmanti, antispastici, antiacidi, antidiarroici o purganti, magari per i prossimi 30 anni”.

Fai una prova per il tuo bene, senza neanche chiederti il perchè, con spirito puramente empirico. Ti sfido a farla: dopo aver eliminato per sicurezza tutto il latte e i suoi derivati (fosse mai il lattosio a irritare il tuo colon?) elimina drasticamente e per almeno 2 – 3 settimane ogni tipo di cereale, anche se non sei celiaco.

Prova a eliminare totalmente grano, farro, kamut, orzo, segale… Cioè (mi spiace) pane, pasta, pizza, torte, biscotti, fette biscottate, crackers, grissini… tutto ciò che è fatto con cereali, contengano più o meno glutine, falli sparire dalla tua dieta per un periodo e stai a vedere la bella sorpresa.

La sorpresa può essere che siano proprio ed esattamente i cereali a irritare il tuo colon, non quanto accade in caso di celiachia conclamata, ma abbastanza per rovinarti l’esistenza. Ti piacciono le diagnosi? Ok, è gluten sensitivity, sensibilità al glutine, una forma di intolleranza del tuo sistema immunitario a tale proteina, acquisita nel tempo o “ereditaria” che sia fa lo stesso: il tuo colon non può più sopportare neanche una molecola di glutine e non sa più come fartelo capire. BASTA GLUTINE!

Quel furbone che si meritò il Nobel per aver bombardato di cobalto le sementi di frumento, riuscì a farlo restare nano in modo che non cadesse con vento e pioggia e ottenne la specie attuale, quella usata per tutto ciò che mangiamo, specie di frumenti con quantità di glutine più che doppie rispetto al naturale. Complimenti scienziato, lo si tollera sempre meno ‘sto cazzo di glutine.

Che ti costa provare? Costa molto, ovvio, si tratta ad esempio di sostituire il buonissimo pane croccante classico con altri “pseudo cereali” tipo il grano saraceno ad esempio, che così buono proprio non è… ma tra soddisfare il palato e uscire sani da un tunnel, tu che scegli? E allora… Prova! Se poi funziona anche con te e vuoi sapere anche cosa ti conviene mangiare e cosa no, leggi anche qua.

Leave a Reply