realprosecco.it

Costituzione miope o viziata?

La Sovranità appartiene al Popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Articolo FALSO, come scrivere che 1000 è inferiore a 1, e che 1 è maggiore di 1000. FALSO. L' autorità della costituzione deriva dalla Sovranità del Popolo, ed il Popolo la rispetta e vi si assoggetta finchè lo ritieno giusto in maggioranza, e non un secondo in più. Oppure, diversamente, La Sovranità  apparterrebbe alla Costituzione e non al Popolo: democrazia solo presunta, governo dei pochissimi sui più, buggerati.

Contraddizione evidente: o Il popolo è Sovrano in assoluto, o non lo è di fatto. Le prove sono tutte espresse negli ultimi 60 anni, ben evidenti fino ad oggi, fino alla penultima spallata politica dei candidati scelti dai partiti, e  con l'ultima  prova schiacciante, una realtà che permette a 1 Napolitano e 1 Monti di fare e disfare tutto il parlamento come gli pare, referendum e leggi popolari incluse.

Ciò è perchè il vero peccato originale della Costituzione è proprio nel criterio di impedire al Popolo di "sbagliare" a suo favore, contro chi si è sempre riservato di fare, disfare e di decidere dove finisce la Sovranità e dove inizia il privilegio, di chi lo debba detenere, di chi lo debba amministrare e come. Prova di ciò è che i mandatari esercitano tale ruolo "senza vincolo di mandato", ammortizzatore che definirei mafioso, previsto dalla costituzione, non certo a favore del Popolo, ma certamentea a favore di chi governa.

Ora il guaio grosso è questo, proprio come ammette Napolitano: "Non esiste una forma di autodeterminazione realizzabile democraticamente". Se Napolitano avesse ragione, convaliderebbe una tesi tanto reale quanto grave: per riportare la Sovranità dove deve stare di Diritto, si rende necessaria una Rivoluzione autodeterminata dal Popolo Sovrano, o non si può far nulla.

Niente rivoluzione? Ok, ci beccheremo Monti come prossimo Capo dello Stato, al posto di Napolitano, e un profumo di qualche Passera bancaria alla Presidenza del consiglio di ministri che con il Popolo non avranno ancora nulla a che fare, a parte inscenare un facsimile di elezioni, per carpire una parvenza di legittimazione da svendere a chi la paga di più, lassù,  proprio come finora è sempre…Stato, e non mi si dica che lo Stato siamo noi.

La Storia però insegna che Movimenti come questo non nascono mai per caso, ma per un virtuoso desiderio di cambiamento dei cittadini esasperati e schifati, e per quanto i Movimenti siano definiti antistato, illeggittimi, provinciali, e chissà cos'altro, appena appoggiati dal Popolo possono perfino riportare le cose al loro posto, ogni tanto accade.

Leave a Reply