realprosecco.it

Come si fa a trovare l’accordo?

Ma lei cosa vuole? E lui cosa vuole?   “Neverending Story Strips” a parte,

lei vuole essere compresa, e lui vuole essere accettato: fondamentalmente il trucco è tutto qua. Si badi bene, non è a  uso e consumo personale: compresa non significa messa in gabbia, accettato non significa rifinito a colpi d’accetta!

“Non mi capisci, vedi le cose solo dal tuo punto di vista”!  E in che altro modo potremmo vederle le cose, se non dal proprio punto di vista? Il fatto è che uomini e donne hanno bisogni primari e affettivi diversi, tutti ugualmente importanti, che però non coincidono. Individuarli significa semplificare l’ardua impresa di soddisfare le necessità del partner, proveniente da Marte, l’uno, e da Venere, l’altra.

fottiti

Uomini e donne spesso vogliono cose diverse, hanno bisogni diversi!  Una donna si sente compresa quando un uomo la ascolta con partecipazione e senza giudicare ciò che dice. Più questo bisogno è soddisfatto, più sarà facile dare al compagno l’accettazione che lui desidera. Un uomo si sente accettato quando la donna rispetta il suo bisogno di momentanea chiusura e introversione nel momento in cui deve affrontare una difficoltà o un problema.

 Ecco alcune situazioni in cui questi bisogni non vengono soddisfatti.

 Lui “non capisce” lei, ad esempio, quando di fronte a un suo bisogno di sfogo – “Che stanchezza al lavoro…. non ho neppure un attimo da dedicare a me stessa!” – lui le propone una soluzione del tipo: “Dovresti lasciare quel posto, non c’è bisogno che tu lavori così tanto. Cercati qualcosa che ti piaccia”, ignorando che gli basterebbe ascoltare con simpatia gli sfoghi della sua lei per darle sollievo e gratificazione. Al contrario degli uomini, infatti, le donne non cercano necessariamente una soluzione quando si lamentano ma vogliono semplicemente essere ascoltate e sfogarsi.

 Analogamente, lei non accetta lui quando cerca di cambiarlo, dandogli consigli e suggerimenti. Situazione tipica: una coppia è in macchina. Lui si perde. Lei gli dice: “perché non provi a chiedere indicazioni a qualcuno?”. Basta una semplice frase del genere perché lui interpreti la frase in questo modo: “sei un incompetente, non sei in grado di portarmi a destinazione!”. A suo modo, lei vuole offrirgli aiuto, ma genera solo rabbia nel partner, il quale non si sente accettato per le sue capacità. Per loro natura, infatti, gli uomini hanno bisogno di risolvere i problemi senza aiuti esterni, senza l’assistenza altrui.

Quando va bene, il bisogno di avere un partner del sesso opposto e la relativa impagabile e irrinunciabile soddisfazione, costa ad ognuno dei due partners la rinuncia di una buona metà dei propri bisogni primari e istintivi: se ti interessa l’altro e vuoi anche il suo bene oltre al tuo, ti “spendi” perfino volentieri.

 

 

Leave a Reply